IL CASO DEL MAGISTRATO PAOLO FERRARO

Un magistrato distrutto in tutti i modi, oggi a un anno dalla sua morte riportiamo il lavoro e il pensiero di un grandissimo magistrato, che ha dato la sua vita per la verità e la libertà del nostro paese.

C’era un magistrato di Cassazione, ostacolo “storico” che quelli della cordata deviata romana volevano preliminarmente e definitivamente eliminare nella Procura di Roma degli anni da 2004 in poi, dopo l’ indagine OIL FOR DRUGS di rilievo ed eco mondiale, apertasi la stagione delle nomine dopo la nuova legge sugli incarichi direttivi.

Paolo Ferraro è stato sospeso dal suo incarico e per lungo tempo . Venne assoggettato ad un ennesimo multiplo ordito criminale, che apparirebbe fantapolitico ed orwelliano se non fossero state depositate nelle debite sedi giudiziarie le analisi, i documenti e le prove dirette multimediali.

Le prove hanno consentito di ricostruire il percorso storico ed una spicifica cordata deviata romana divenuta “egemone” ed operativa sin dal 2004 con precisi “appoggi esterni, strumentazioni e metodologie fornite da supporti non solo ‘intranei’ e non solo ‘civili’, tutti messi sistematicamente e progressivamente in campo, a partire dal e nel caso di specie.

 

Nel 2008 un magistrato accerchiato a sua insaputa da decenni, intuendo per l’ennesima volta, riesce con un colpo di intuito/fortuna a registrare le UNICHE PROVE DIRETTE AL MONDO di una operazione dei servizi deviati in corso,  a suo danno, e dell’utilizzo di una donna trattata mediante metodologie militari ed usata come honey trap,  nonchè dell’utilizzo gestito della efebofilia a scopi militari. E da li’ la GRANDEDISCOVERY. Un intero sistema di metodologie di intervento, condizionamento, manipolazione, ricatto e gestione di quello che, in atto da almeno l’inizio degli anni novanta, era ed e’ un GOLPE STRISCIANTE, una attivita’ di scalata e controllo dei gangli delle istituzioni finalizzata. E penetrata nella magistratura romana in  particolare attraverso cavalli di Troia a loro volta gia’  affiliati da prima, anche  in un particolare mondo esoterico deviato, militare.

INDAGINI E COLLEGAMENTI DI 20 ANNI DI STRAGI

Bisogna informare il paese e far sapere agli italiani. Noi siamo un paese di confine.
Stragi, eversione,
uccisioni di magistrati per bene, hanno caratterizzato gli ultimi 20 /30 anni di storia di questo paese, ma nessuno ci ha mai
detto il vero perché. Adesso lo dice chiaramente, un magistrato che ha pagato un prezzo scontrandosi
contro i poteri forti. Falcone e Borsellino sono morti perchè, partendo dalla  ricostruzione

della cupola mafiosa, attraverso dati internazionali meccanismi e analisi finanziarie, attraverso

dichiarazioni orali ma non registrate di Buscetta, attraverso una analisi complessa erano arrivati

ad individuare un grumo deviato, una organizzazione criminale internazionale, una realtà associativa sovranazionale. Avevano costruito

(n.d.r. partecipando attivamente Falcone alla commissione parlamentare) la fattispecie del 41 bis, avevano chiesto e ottenuto la Direzione Nazionale Antimafia. 

Furono uccisi perchè quel livello di contrapposizione dello Stato a questa deriva oligarchica sovranazionale  non era compatibi con il progetto che doveva controllare gli Stati mediterranei e l’Italia ; Questo non ve l’hanno detto ma ancora oggi vi raccontano della trattativa stato mafia. 

La mafia fu incaricata di far fuori Borsellino ,Falcone la direzione che portava alla contrapposizione  tra trame internazionali e  Stato Italiano, e in corso d’opera pretese una mercede a stato di avanzamento lavori.

Così è logico e coerente, ma non lo dice Paolo Ferraro,

 l’ha detto Veltroni in una trasmissione televisiva del 2010,parlando della ENTITA’

Sono concreti poteri militari, concreti poteri oligarchico finanziari concreti strategie che vedono insieme associazioni criminali di base e altre organizzazioni ugualmente criminali che chiamo tranquillamente e “affettuosamente” Massonerie.

Poteri forti collegati tra loro, caste che aderiscono a un progetto di dominio, che poi si è collocato nel nostro paese come voi avete tutti quanti visto.

Quindi la prima cosa che occorre sapere è che questo Paese oggetto di eversione e strategie terroriste di eversione non convenzionale, scalando le caste e questo paese deve sapere è essere informato.

Occorre informare per la prima volta il paese italiano della verità su quello che è successo negli ultimi trenta anni.

C’è un’altro aspetto  che il paese deve essere informato,e deve sapere. Questo è il paese dei 9000 bambini spariti.

Un paese dove una caserma di Ascoli Piceno vede orge e attività sessuali estreme. 

C’è stata una strategia eversiva sotterranea che ha portato sistemi di anti valori, che è quella che ha portato all’omicidio di Melania Rea, e vi hanno raccontato sciocchezze a riguardo.

tutto questo è oggetto di prova anche attraverso denunce del Magistrato Ferraro portando addirittura registrazioni audio di ciò che accade in una setta dentro la cecchignola, quartiere civil-militare, dove ci stanno anche vertici dell’esercito.

Quindi il paese non può essere tenuto all’oscuro. Il Paese non può rifiutarsi di sapere che eccidi di donne e bambini, pratiche militari, hanno a che fare con questo progetto deviato, e con questa deriva che sta distruggendo l’Italia.

Poi c’è un terso elemento; il Paese deve sapere che questa battaglia apparente tra sinistra-destra e centro, tra chi è per i diritti e per il futuro glorioso dell’Italia, chi è per la nazione e per un liberismo, e una ridicola pagliacciata.

L’idea è una sola: progetto , dominio, caste, controllo dell’economie nazionali e, ovviamente,  rispondere alla crisi del sistema aumentando il tasso di controllo e dominio della società.

Dobbiamo subito ribaltare la differenza tra sinistra e destra verso il basso e creare una contrapposizione diretta con i poteri forti. 

Di qui chi sta dalla parte dell’uomo dello Stato Sociale, di una economia a dimensione d’uomo, di una moneta che non indebita, non impoverisce.

Di lì caste, oligarchie,poteri forti e chi tenta disperatamente di rimanere in sella mentre la crisi finale del sistema comunque andrà avanti.

LA SUPER GLADIO MASSONERIA E POTERI DEVIATI

LA GRANDEDISCOVERY

La grandediscovery è arrivata in progressione accelerata a dimostrare tutto ciò, a partire da dieci anni fa, ed ha informato quasi un milione di persone, mentre tutte le sacche di legalità istituzionali venivano “formate” in modo permanente ed analitico con prove dirette, pervenute a “domicilio informatico” sino a l’altro ieri.

Ora aspettiamo sereni, prove alla mano e nomi e fatti con metodo adeguato resi pubblici, e tutti verificabili.

LE PAROLE DEL DOTT.FERRARO

Da giovanissimo credevo nel sol dell’avvenire e nella rivoluzione dei popoli, poi verso la fine del liceo e all’università mi sono identificato con il nostro sistema costituzionale e  vinto il concorso in magistratura mi sono impegnato ad applicare leggi secondo i parametri costituzionali a tutela e per la espansione dei diritti, ma solo più tardi ho meglio capito sino in fondo quanto la vera rivoluzione consista nel pretendere che le leggi siano rispettate da chi governa e che la Costituzione sia attuata con tutte le forze sane del nostro paese.
Da una decina di anni mi batto perchè la nostra Costituzione non sia di diritto o di fatto abrogata e mi sono reso conto che per abbatterla di fatto sono state inquinate in radice la politica ed una parte della magistratura, con mio orrore.
Oggi so che dopo un decennio di preparazione e di illegalità crescente nel cuore del potere, siamo entrati in una era nella quale il diritto non deve più contare come espressione finalizzata ai diritti, ma come recinto e cornice al nuovo potere tecnocratico e scientifico medico ufficiale.
Oggi però serenamente vi dico, felice del coraggio intellettuale di medici scienziati e tanti giovani, uomini e donne che non si allineano passivamente a questo percorso,   che se la partita sulle istituzioni e sulla magistratura sarà persa nulla fermerà più questo processo totalitario, e rimprovero giorno dopo giorno chi va appresso a incantatori e suonatori di flauti magici, a ribellismo ed a finti rivoluzionari che simulano affinché la gente cada in un imbuto senza ritorno. Siate attenti e curare i veri valori oggi più che mai dinanzi ad una devastazione insidiosa più di una guerra,  ed a preservare e pretendere la realizzazione del vero progetto costituzionale: un miracolo uscito in un paese devastato tanti anni fa che ci ha consentito di creare argini e difese impensabili.
La grandediiscovery questa ispirazione ha seguito e seguirà, e non sottovalutate quanto la partita nelle istituzioni e le sacche di legalità siano importanti, Raccogliere questa bandiera gettata nel fango costituisce la unica e vera strada maestra.

                                                                                                Paolo Ferraro  

Condividi!

1 thought on “IL CASO DEL MAGISTRATO PAOLO FERRARO

  1. Grazie per lo sforzo che state compiendo per la diffusione della verità con grande coraggio.
    Seguirò il vostro canale e operero nel mio privato perché sia fatta luce in questo periodo storico così buio per il nostro paese.
    Si sta per aprire il Forum di Davos …..la Meloni è sotto pressing per la ratifica del MES, Davide Rossi che ha scritto un libro contro la Massoneria ” La Fabian Society” …denunciato da Speranza( D’Alema) è stato silenziato anche sui canali liberi del Web…..Nubi Nere sul cielo italiano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *