LE ESPORTAZIONI MARITTIME DI GREGGIO RUSSO CONTINUANO AD AUMENTARE

0

Transneft reindirizza i barili di Druzhba verso i porti baltici di Primorsk e Ust-Luga, attingendo anche alle scorte accumulate nel 4° trimestre.

Le esportazioni marittime di greggio russo continuano ad aumentare mentre Transneft reindirizza i barili di Druzhba ai porti baltici di Primorsk e Ust-Luga, attingendo anche alle scorte accumulate nel quarto trimestre. Le esportazioni REBCO da Primorsk sono superiori a 1 mb/g per la seconda settimana consecutiva e sono aumentate del 61% m/m, con Rosneft che fornisce quasi 400 kb/g, il massimo da aprile 2020.

Altre superpetroliere arrivano a Gibilterra per caricare il greggio russo tramite trasferimenti ship-to-ship. Le esportazioni di prodotti raffinati a gennaio sono state sostenute da forti esportazioni di gasolio nella seconda metà del mese, grazie in parte all’aumento delle navi cisterna più grandi (LR2) che fanno scalo nel porto di Primorsk per il carico. Il diesel è sempre più diretto verso il Nord Africa e la Turchia, ma sono in aumento anche i trasferimenti STS su petroliere più grandi. Le esportazioni di olio combustibile sono in ripresa dopo la chiusura dei porti della scorsa settimana nel Mar Nero. Le esportazioni di nafta sono inferiori m/m, ma sono destinate ad aumentare la prossima settimana. Le esportazioni di carburante per jet sono scese a zero poiché l’aeroporto di Istanbul smette di acquistare.

Fonte: Petro-Logistics

https://www.petro-logistics.com/blog/posts/russia-loading-activity-update-26-jan-2023/


Canale Telegram | Portale web | Ultim’ora in pillole

Telegram | Portale | Ultim'ora | Twitter | Instagram | Truth Social | Odysee

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *